Sappiamo che ve lo stavate chiedendo da giorni e quindi ci abbiamo pensato noi per voi.

Ecco la nostra lista delle 5 tendenze che spopoleranno nella Londra del 2017

  1. Watermelon Radish: questa cosa non sappiamo nemmeno come si chiama in italiano, ma sostanzialmente è un rapanello un po’ più cresciuto e la cui sezione ricorda un’anguria in miniatura. E’ una decorazione che inizia a vedersi nei posti più giusti di Londra e presto verrà abbracciata da tutti gli altri. Cioè ce ne saremo già stancati ora di metà anno! 
  2. Delivery: con l’arrivo di Uber sul mercato, complice il fatto che il londinese medio, oltre a non avere idea di come si usa la cucina, è un gran viziato, il fenomeno delle cene a domicilio andrà ben oltre quanto abbiamo visto nel 2016. E non fatevi ingannare: il fatto che si vedano meno driver in bicicletta con il box di Deliveroo e soci indica solamente che è passato il periodo del marketing eco. Ora le consegne vengono fatte su motorini sgrausi e non brandizzati perchè i driver lavorano per più aziende contemporaneamente, ma sono tutti intorno a noi. 
  3. Gluten Free: oltre alle diagnosi di celiachia che, anche a Londra come in tutto il mondo, sono in costante aumento, la domanda di gluten free continuerà a crescere anche tra i non celiaci. Ma occhio: spesso i prodotti gluten free, soprattutto quelli che replicano pasta e pizza, sono meno sani delle loro versioni originali. Occhio alle liste degli ingredienti, quindi, e state alla larga da quelle lunghe come un papiro! 
  4. Spirulina: per chi non lo sapesse, cioè praticamente tutti, la spirulina è un’alga conosciuta sin dall’antichità dai popoli della regione tropicale, perchè considerata un eccellente integratore alimentare naturale. Ha un colore verde
  5. Prosecco: beh, che dire… speriamo continui così! CIN! 
Le 5 tendenze londinesi del food nel 2017